Consegna con corriere in 48h - Spedizione gratuita da € 99,00
(+39) 081 584 67 54
0

Il Tuo Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Le 4 migliori creme per dermatite atopica


Rinominata anche Eczema Costituzionale, la dermatite atopica è un’infiammazione della pelle. Viene definita atopica perché non vi è una comparsa cutanea in una zona particolare, ma può presentarsi in tutto il corpo. 

Di difficile gestione terapeutica, l’infiammazione si manifesta mediante pruriti, croste, eritemi o secchezza della pelle e può essere cronica o episodica. Può non comparire per alcuni periodi e ripresentarsi in anni successivi.

Tra le sue caratteristiche principali vi è, oltre alla manifestazione cutanea, l’intaccarsi delle mucose. Ciò significa che in concomitanza della reazione sulla pelle possono verificarsi attacchi di asma, congiuntivite e rinite, in particolare dei bambini, dove il sonno viene meno. I soggetti con pelle secche e iperattiva hanno più probabilità di manifestarla 

Esteticamente, oltre al fastidioso prurito, viene a presentarsi un arrossamento della pelle, creando disagi nella vita quotidiana. Riconoscere i sintomi e prevenire la manifestazione, è un buon modo per combatterla e limitare i danni.


rimedi per la dermatite atopica

Le cause della dermatite atopica


Secondo gli studi, diverse possono essere le cause della dermatite atopica. Sicuramente la predisposizione genetica è tra le maggiori; i figli di genitori con una dermatite sviluppata hanno infatti fino all’80% di probabilità di ereditarla, ma anche infiammazioni e alterazioni della barriera protettiva della pelle possono risultare sinonimo di dermatite. Fattori immunologi e ambientali inoltre riescono ad alterare l’ infiammazione delle barriere cutanee, così che la pelle non riesca a combattere gli allergeni sviluppando così la malattia.

Altri fattori scatenanti possono essere:

-Stress e sudorazione

-Cambiamenti repentini di temperatura

-Utilizzo di tessuti irritanti

-Intolleranze alimentari

-Saponi o detergenti inadatti


La dermatite non è infettiva o contagiosa, in ogni caso si differenzia nella sua presentazione tra bambini e adulti.


Dermatite atopica nei bambini


Generalmente i soggetti più colpiti dalla malattia, nei bambini la cute si irrita per mancanza di elementi essenziali per renderla più resistente, questo avviene fin dalla nascita. La conseguenza è che la pelle presenta la dermatite per colpa di agenti esterni e perdita di liquidi.

I sintomi cambiano a seconda delle diverse fasce d’età. Tre i tipi di lesione che possono presentarsi sulla pelle: essudanti (umide), xerotiche (secche) o erimatose (rosse). Solitamente la comparsa della dermatite nei neonati (fino a un anno di vita) avviene sul viso, fino ai 7 anni invece si presenta su gambe, braccia e pancia, con l’aumentare dell’età invece, la comparsa avviene su collo, gomiti e ginocchia, ma anche attorno a occhi e bocca. In tutti i casi l’arrossamento e la manifestazione sono correlati al prurito.

Rispetto agli adulti, i bambini grattandosi hanno più probabilità di generare piccole ferite e quindi infettarsi, formando così croste e pus più longeve da curare.

Essendo in grado di colpire le mucose, i bambini sviluppano forme d’asma che compaiono specialmente durante la notte, rendendo il sonno difficile.

La diagnostica, avviene solitamente durante una comune visita pediatrica. Per alleviare la comparsa è importante utilizzare detergenti delicati come il sapone di Marsiglia o di Aleppo, idratare il corpo con creme apposite, fare bagnetti da 5 minuti, tamponare il bambino durante l’asciugatura invece che strofinare l’accappatoio e utilizzare indumenti di cotone.


Dermatite atopica negli adulti


Negli adulti la dermatite può rappresentare un problema difficile, questo perché incide non solo a livello salutare ma anche estetico ripercuotendosi così sulla psiche.

Si presenta a livello di arti, nuca, dorso delle mani e piedi ma anche sui genitali. Se localizzata nelle mani spesso può infettarsi attraverso il contatto con sostanze irritanti o chimiche, in particolare nei luoghi di lavoro.

Rispetto ai bambini, negli adulti si manifesta l’eczema nummelare, dove vengono a formarsi lesioni circolari ricoperte da croste che creano maggiore prurito rispetto a una dermatite normale.

Lo stress lavorativo può peggiorare l’infiammazione, questo è anche uno dei motivi per cui le donne sono maggiormente colpite dalla malattia rispetto agli uomini.

Difficile negli adulti guarire del tutto; si possono però utilizzare accorgimenti e rimedi per far sì che i sintomi si presentino dopo intervalli di tempo molto lunghi e prolungati.

Troviamo ad ogni modo, durante la sua comparsa, la presenza di prurito intenso, arrossamento e sensazione di pelle disidratata.

Per evitare la manifestazione di dermatite si consiglia di utilizzare profumi e detergenti che non contengano nichel, profumi o conservanti, preferire il cotone a tessuti sintetici, evitare cibi come fragole, tonno in scatola e arachidi contenenti istamina.

Negli adulti la dermatite è spesso correlata ad allergie e intolleranza, ecco perché è importante capire la causa dello scatenarsi del problema.


Rimedi naturali contro la dermatite atopica


La dermatite atopica si combatte con uno stile di vita sano e la riduzione dello stress. Per evitare la manifestazione della malattia, una buona alimentazione ci viene in aiuto.

E’ buono non assumere prima e durante la comparsa della dermatite cibi contenenti istamina, uova e latticini fermentati, cereali come grano e soia, spezie, cioccolato o insaccati.

Sì invece a di frutta colorata, pesci ricchi di omega 3, yogurt e bevande fermentate.

Utile l’assunzione di fermenti lattici e probiotici per ripristinare la flora intestinale e contrastare l’infezione.

Sulla pelle meglio non utilizzare saponi che generano troppa schiuma e contengono detergenti tensioattivi. 

Tra i componenti naturali specifici per la dermatite troviamo Olio di jojoba, burro di karitè, olio di borragine, i da utilizzare come emollienti e idratare la pelle.

In farmacia si possono trovare creme a base di Cardiospermum halicacabum, pianta dalle proprietà antiinfiammatorie e antiallergiche.

In generale tenere una pelle il più possibile idratata è un buon rimedio.

Al via tisane a base di malva, calendula e camomilla, anche queste utili a lenire l’irritazione.

L’aloe vera è il classico rimedio della nonna, da spalmare sul corpo 2/3 volte al giorno, mentre il miele, con le sue proprietà antibatteriche, può essere utilizzato sopra le zone lesionate, diluendolo con acqua tiepida.

In estate, l’attenzione all’esposizione ai raggi solari deve avere la priorità, mentre in inverno anche le cure termali possono trattare i sintomi fino alla scomparsa.


Migliori creme per dermatite atopica


Se i rimedi sopracitati non sono sufficienti, vengono a consigliarsi creme utili da poter utilizzare.

Su lesioni rosse o umide sarebbe bene applicare creme antiinfiammatorie, solitamente a base di cortisone, fino alla scomparsa dei sintomi. In generale le creme consigliate servono non solo a curare i sintomi ma anche a tenere idratata la pelle.

Trattare la dermatite con farmaci, emollienti, pomate antibiotiche non guarisce del tutto la dermatite ma aiuta tanto nel processo di guarigione.

 

 

Articoli Correlati

Read Our Blog
  • imgBlog
    2021-03-24 16:31:54 By: Farma4you
    Trattare la dermatite seborroica

    Come la dermatite atopica questa patologia infiammatoria interessa per lo più le aree dove sono presenti ghiandole...

    Leggi Tutto
  • imgBlog
    2021-03-08 16:00:32 By: Farma4you
    Come curare l'acne

    L’acne può presentarsi in diversi modi, dal più lieve al più complesso. Per trattarlo le cure sono molteplici e in...

    Leggi Tutto